Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Resta ancora il dubbio su legge elettorale di salvaguardia

La giustizia fuori dalle riforme, sì all'emendamento Finocchiaro


La giustizia fuori dalle riforme, sì all'emendamento Finocchiaro
02/07/2013, 18:26

ROMA - La Commissione incaricata di studiare una modifica costituzionale non si occuperà di modificare gli articoli relativi alla giustizia. Infatti oggi, in Commissione Affari Costituzionali del Senato è stato approvato l'emendamento - a prima firma di Anna Finocchiaro, presidente della Prima Commissione - che fissa i paletti di azione della Commissione: "Il Comitato esamina i progetti di legge di revisione costituzionale degli articoli dei Titoli I, II, III e V della Parte Seconda della Costituzione, nonchè i conseguenti progetti di legge ordinaria di riforma dei sistemi elettorali". QUindi resta fuori il titolo IV, che riguarda appunto i magistrati. 
Intanto il Ministro delle Riforme Gaetano Quagliarello si è dichiarato d'accordo con l'idea del Pd di scrivere subito una legge elettorale che funga da salvaguardia, per non andare a votare con il Porcellum, nel caso di uno scioglimento anticipato delle Camere; e di rimandare a dopo le riforme costituzionale una legge elettorale integrata con le riforme stesse.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©