Politica / Parlamento

Commenta Stampa

La kippah di Fini: un esempio di come si disinforma


La kippah di Fini: un esempio di come si disinforma
30/09/2010, 20:09

Oggi c'è stato un intervento del Senatore Giuseppe Ciarrapico al Senato, molto pungente nei confronti del Presidente della Camera Gianfranco Fini. Ho ascoltato finora 4 TG e visto i siti di 6 giornali nazionali e nessuno spiega correttamente il significato di questa frase di Ciarrapico: "Ella, signor presidente (si rivolge a Silvio Berlusconi, ndr), pensava che fosse casuale quel rinnegamento? No, era necessario, perché era stato impartito un ordine: non farci raggiungere i fatidici 316 voti. Non erano quindi rinnegati casuali, erano rinnegati mandati, erano rinnegati che avevano un compito da svolgere, signor presidente; 35 parlamentari che non sarebbero stati eletti se non li avesse fatti eleggere lei e torneranno nell'ombra, come nell'ombra tornerà quella terza carica dello Stato che ella molto generosamente gli aveva affidato. Fonderà un partito, speriamo che abbia già ordinato le kippah con le quali si presenteranno, perché di questo si tratta: chi ha tradito una volta tradisce sempre, l'onorevole Fini può darsi pure che svolga una missione, ma è una missione tutta sua personale, se la tenga. Quando andremo a votare, perché andremo a votare vedremo quanti voti prenderà il transfuga Fini". Tutti a fare riferimento a quando Fini andò in Israele e, per dovere di ospite, si mise la kippah. O al massimo hanno fatto riferimento alle stragi di ebrei fatte durante il nazismo. Ma intendeva questo? Assolutamente no.
Una piccola premessa: è noto che Ciarrapico è un fascista, come storia e come ideologia. I fascisti (o almeno la maggioranza di essi) fanno riferimento all'idea di quello che negli anni '30 e '40 veniva chiamato "complotto giudaico": l'idea che al comando del mondo c'è una associazione di ebrei che - soprattutto tramite il controllo delle banche e delle aziende più grandi ed importanti del mondo - controlla le azioni dei Paesi. Per esempio sostengono che la Seconda Guerra Mondiale sia nata semplicemente per creare la falsa leggenda degli stermini di ebrei da parte dei nazisti e quindi giustificare la costituzione di Israele. E così via per ogni importante decisione nel mondo o per ogni avvenimento, dall'omicidio Kennedy alla attuale crisi mondiale.
Il riferimento di Ciarrapico alla kippah di Fini è relativo proprio a questa idea. Cioè che Fini ha creato Fli e ha ostacolato Berlusconi perchè fa parte di questo complotto e gli è stato ordinato ("era necessario, perché era stato impartito un ordine..." dice Ciarrapico) di bloccare l'attività del governo. Perchè? Probabilmente per i rapporti che Berlusconi ha con un musulmano come Gheddafi. Questo deve essere stato sufficiente per l'ex proprietario della Roma per far scattare qualche collegamento e convincerlo che Fini è al soldo degli ebrei.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©