Politica / Parlamento

Commenta Stampa

LA LEGA HA GIA' IL SUO EREDE DESIGNATO: RENZO BOSSI


LA LEGA HA GIA' IL SUO EREDE DESIGNATO: RENZO BOSSI
12/09/2008, 10:09

E così abbiamo anche in Italia le dinastie al potere. La Corea del Nord ha Kim Jong Ii che, se fosse vero che è morto, dovrebbe avere ceduto il potere al figlio; negli Stati Uniti siamo passati dal George Bush del 1989-1992 al Georger Walker Bush, Presidente in carica; in Italia, molto più modestamente, passiamo dal Senatur Umberto Bossi, leader della Lega, a Renzo Bossi, il primogenito. Infatti "Bossino", deluso dalle sue esperienze scolastiche (è stato bocciato due volte all'esame di maturità, a dimostrazione che per la Lega la cultura è un optional) pare si sia gettato in politica, stando vicino al padre. D'altronde, in famiglia l'ignoranza è legge, visto che anche Umberto Bossi non ha mai superato l'esame di maturità, finendo bocciato per tre volte. Comunque la presenza di Renzo al fianco del padre non dispiace al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e si sa che nella attuale maggioranza al potere questa è l'unica conditio sine qua non per esserci,

E comunque Renzo si può consolare con le tante lettere che le ragazze leghiste gli mandano, visto che è un bel ragazzo e con un discreto patrimonio: quello che in altri tempi si sarebbe definito "un buon partito". O no?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©