Politica / Politica

Commenta Stampa

Eliminate le sanzioni, l'obbligo rimane una parola

La Lega presenta una legge per cancellare l'obbligo vaccinale


La Lega presenta una legge per cancellare l'obbligo vaccinale
16/05/2018, 10:19

ROMA - Il governo non è ancora formato, ma la Lega Nord è già partita all'attacco dei cittadini italiani. E lo fa con uina legge, presentata dal senatore Paolo Arrigoni, che elimina le sanzioni per chi non vaccina i bambini. Sanzioni che - ricordo - sono già minime: il bambino non vaccinato non può andare a scuola se deve andare in prima elementare; altrimenti i genitori pagano una piccola multa. La norma presentata da Arrigoni elimina anche queste sanzioni. La legge spiega: "L’esclusione dai servizi educativi e dalle scuole dell’infanzia dei minori non vaccinati della fascia d’età 0-6 anni quale provvedimento sanzionatorio previsto dal decreto legge Lorenzin è del tutto discriminatorio, irrazionale e ingiustificato in assenza di motivi sanitari. Questa misura coercitiva è inaccettabile, anche perché crea una disparità di trattamento rispetto ai minori di età compresa tra 6 e 16 ai quali la cacciata da scuola non si applica per il medesimo inadempimento, e rompe il patto di fiducia tra cittadini e istituzioni, creando le premesse per la nascita di conflitti sociali". 

Nella legge si fa anche riferimento alla sostituzione degli attuali vaccini con nuovi "vaccini monocomponente" che nessuna casa farmaceutica fa e che comporterebbero un maggior numero di vaccinazioni (per esempio sei vaccinazioni al posto dell'esavalente), e quindi un maggiore stress per i bambini e per il loro organismo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©