Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Aboliamo ogni divieto sulla caccia", dice la Lega Nord

La Lega rimette i fucili da caccia in mano ai sedicenni


La Lega rimette i fucili da caccia in mano ai sedicenni
19/05/2009, 13:05

Forti polemiche stanno accompagnando la legge sulla caccia che il PdL e la Lega Nord vogliono far approvare a tutti i costi. Una prima stesura era stata modificata perchè era avvenuta una mezza rivoluzione all'interno della stessa maggioranza, a causa delle norme che erano una liberalizzazione totale e assoluta della caccia: possibilità di cacciare anche durante il "passo" (cioè il transito degli uccelli da nord a sud e viceversa); possibilità di cacciare tutto l'anno, quindi anche in inverno - quando gli uccelli hanno fame e sono deboli perchè non hanno cibo - o in estate - quando gli uccelli sono intontiti e debilitati dal caldo - e in qualunque situazione; l'uso libero di zibelli, cioè di civette vive appese a testa sotto in modo che le loro sofferenze attirino altri uccelli; possibilità di cominciare a cacciare a 16 anni. Si tratta di norme che stravolgono completamente l'impianto attuale e che ci potevano attirare le sanzioni dell'Unione Europea, che già ci tiene nel mirino, per questo.
Tuttavia già all'interno della maggioranza avevano protestato in tanti, al punto che queste norme assurde erano state cancellate. Ma adesso, con un blitz della Lega Nord, sono state tutte reinserite, compreso il permesso di cacciare ai sedicenni.
Già mi immagino la scena: una famigliola sta in un bosco, a fare un pic-nic, ad agosto, quando ad un certo punto arriva una sventagliata di pallettoni sparata da un idiota col fucile, che uccide magari il bambino. Bella, vero?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©