Politica / Politica

Commenta Stampa

Svolta di Maroni: "Ci finanzieremo attraverso i militanti"

La Lega rinuncerà a rimborsi e contributi pubblici dal 2014


La Lega rinuncerà a rimborsi e contributi pubblici dal 2014
20/05/2013, 18:20

VARESE - La Lega si “ingrillizza” ma “a differenza dei grillini, che parlano tanto e poi si fermano lì, noi le battaglie siamo in grado di portarle avanti”,e annuncia di rinunciare a rimborsi e contributi pubblici a partire dal prossimo anno: “Zero contributi pubblici, zero rimborsi”. E’ stato lo stesso segretario Roberto Maroni a lanciare l’iniziativa, dopo le gravi vicissitudini che hanno reso il Carroccio un protagonista grigio nel capitolo delle sperequazioni private fatte con soldi pubblici.  Dice l’attuale governatore della Lombardia: “Dobbiamo essere in grado di gestire il movimento solo con le nostre forze e il principio è l’autofinanziamento: non vogliamo soldi da nessuno, né dalle industrie, né dalle imprese, ma solo dai militanti”. “Ci autofinanzieremo attraverso le feste, siamo gli unici in grado di farlo”, assicura Maroni. 

 

 

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©