Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Schifani ha convocato l'assemblea per le 16:30

La manovra arriva in senato, il premier: “va difesa”


La manovra arriva in senato, il premier: “va difesa”
17/08/2011, 10:08

Approda oggi la manovra finanziaria nell'Aula di Palazzo Madama.  Il presidente del Senato Renato Schifani ha convocato l'Assemblea per le ore 16,30, per la presentazione del ddl di conversione del decreto sulla manovra economica. Successivamente, il provvedimento passerà alle commissioni Affari costituzionali e Bilancio di palazzo Madama che inizieranno l'esame del ddl a partire da lunedì 22 agosto.  Il premier Silvio Berlusconi la difende, e sostiene che i saldi sono "intoccabili",  ma si dice aperto su eventuali "miglioramenti" per evitare di mettere la fiducia. Bocciato  l'aumento dell'Iva, la sostituzione del contributo di solidarietà e l'introduzione della patrimoniale.
Non la pensano così alcuni  parlamentari molto vicini al premier, che hanno presentato alcuni emendamenti, giudicando la manovra "poco convincente". Si tratta di Antonio Martino, Guido Crosetto, Isabella Bertolini, Giorgio Stracquadanio, Giuseppe Moles, Giancarlo Mazzuca, Santo Versace, Alessio Bonciani, Deborah Bergamini.  Bossi intanto assicura che Tremonti resterà al suo posto e confessa di aver avuto qualche problema di coscienza nella scelta se salvare "i poveracci che non riescono a mangiare o i Comuni che se la cavano". Lo scontro fraticida nella Lega Nord continua. Una linea diversa era stata chiesta, infatti, dal ministro degli Interni, Roberto Maroni.
 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©