Politica / Politica

Commenta Stampa

Monti propone lo scudo anti-spread

La Merkel contraria agli eurobond, Schaeuble favorevole


La Merkel contraria agli eurobond, Schaeuble favorevole
28/06/2012, 16:06

“No agli eurobond finchè campo”. Queste erano le prole della Merkel alla vigilia del vertice dell’Unione Europea. Favorevole alla tobin tax, la Cancelliera tedesca si è dichiarata contraria all’utilizzo dei fondi salva Stato per rimediare alla recessione e soprattutto agli eurobond.

A smentirla però è il ministro tedesco dell’economia e delle finanze, Schaeuble che da Berlino, in un’intervista al Wall Street Journal si è dichiarato disposto ad un’apertura sulla questione degli eurobond a condizione però che ci sia una accurata vigilanza sui conti dei 16 paesi dell’euro. “La Germania potrebbe accettare alcune forme di mutualizzazione del debito non appena sia convinta dell’irreversibilità di un controllo europeo sui bilanci nazionali”. Queste le parole estrapolate dall’intervista che è già stata diffusa in rete.
A sorpresa quindi le parole del ministro tedesco mettono in discussione quanto annunciato dalla Merkel.

In ogni caso il tema eurobond non è il primo della lista dei numerosi argomenti che saranno trattati in questi due giorni. La priorità è data agli spread italiani e spagnoli per i quali il Presidente Monti ha proposto degli scudi anti-spread per i paesi virtuosi che permettano di contenere i già elevati livelli di differenza tra i titoli di stato di Italia e Spagna con i Bund tedeschi. Anche su questo tema interviene Schaeuble dichiarando “La Germania ritiene possibile l’intervento dei fondi di salvataggio europei per l’acquisto dei titolo dei Paesi in difficoltà ma si oppone a recenti proposte che vorrebbero interventi automatici”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©