Politica / Politica

Commenta Stampa

L'ex Ministro diretto forse verso l'Udc

La Prestigiacomo lascia il Pdl. E' l'inizio della fuga di massa?


La Prestigiacomo lascia il Pdl. E' l'inizio della fuga di massa?
29/09/2012, 14:22

Tra pochi giorni Stefania Prestigiacomo, forzista della prima ora, dovrebbe formalizzare il proprio addio dal Pdl. Secondo le voci che sono state diffuse, lo farebbe perchè disgustata dal fatto che ormai il partito è un insieme di piccoli gruppetti che sono alla ricerca solo di maggior potere per i vari capetti. Quindi non una protesta contro Silvio Berlusconi, ma per l'involuzione avuta del partito. Sempre secondo queste voci, la Prestigiacomo sarebbe attirata verso partiti di centro come l'Udc o Fli. 
Ma in realtà questo addio è solo la punta dell'iceberg del malessere (per usare un eufemismo) che c'è nel Pdl Un malessere causato da un dato molto semplice: il numero di deputati che verranno eletti dopo le elezioni del 2013. Nel 2008 il solo Pdl sbarcò in Parlamento con quasi 250 deputati e un centinaio di senatori. Oggi le previsioni parlanop di un 80-100 deputati e meno di 50 senatori. Un taglio radicale che farà fuori gran parte di coloro che stanno per terminare la legislatura. Quindi c'è un'aria da "si salvi chi può": chi ha un pacchetto di voti su cui può contare cerca visibilità o va altrove; gli altri cercano dio trovare il sedere giusto da leccare per avere un seggio. Ma quale sarà quel sedere giusto?
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©