Politica / Regione

Commenta Stampa

Polemiche a Napoli sulla gestione del patrimonio immobiliare

La "Romeo" bocciata dal Pdl napoletano


.

La 'Romeo' bocciata dal Pdl napoletano
16/04/2010, 17:04


NAPOLI - La Romeo “bocciata” dai revisori dei conti e dai consiglieri del Pdl. Meno di dieci milioni di crediti incassati e 17 ancora da riscuotere. Un canone, per questa attività sicuramente non produttiva, di ben 21milioni di euro l’anno, ai quali si aggiungano altri 15milioni e mezzo per interventi straordinari. Tutto scritto in una relazione dei revisori dei conti che ha “condannato” l’attività della società che si occupa della gestione del patrimonio immobiliare del Comune partenopeo. Il tutto non è passato inosservato agli occhi dei consiglieri del gruppo del Pdl in Consiglio Comunale, che questa mattina hanno organizzato una conferenza stampa per descrivere il disastro della gestione di case, palazzi e caserme di proprietà comunale. All’incontro ha partecipato Carlo La Mura, capogruppo in consiglio comunale e il parlamentare Marcello Taglialtela, coordinatore cittadino del Pdl.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©