Politica / Napoli

Commenta Stampa

L’amministrazione de Magistris dà merito alla proposta della Cisl Fp di Napoli


L’amministrazione de Magistris dà merito alla proposta della Cisl Fp di Napoli
27/07/2012, 15:19

Al Comune di Napoli è iniziata la riorganizzazione della macchina comunale il cui principale scopo, a dire dell’amministrazione de Magistris, è sì il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dell’attività svolta dagli uffici comunali, ma nasce anche dall’obbligo  di  rispondere alle richieste del Governo.  

 

“La Cisl Fp di Napoli, nel valutare il valore dei principi del lavoro che si sta eseguendo – dichiara  Salvatore Altieri, segretario generale Cisl Fp di Napoli – presenterà una propria proposta di integrazione e modifica al piano, che al momento corre il serio rischio di apparire limitato”.

 

Il Comune di Napoli  deve fare i conti con i tagli di risorse consistenti, decretati dalla spending review e con lo sforamento del patto di stabilità e punta anche al recupero di quote di evasione fiscale per reperire fondi da destinare ai servizi sociali, alle opere pubbliche, al mantenimento della spesa per i servizi ai cittadini.  

 

“Da sempre la Cisl funzione pubblica di Napoli,  in linea con le politiche confederali regionali della Cisl, si batte per una imparziale e giusta equità fiscale – continua  Altieri – ribadiamo infatti, da tempo, che una attenta politica contro l’evasione e l’elusione possa far recuperare risorse da destinare ai servizi ai cittadini”

 

“Siamo dunque soddisfatti  che  il merito di una  nostra proposta scritta, presentata di recente,  sia stata recepita ed  attuata da Palazzo San Giacomo - prosegue  il numero uno della  Cisl funzione pubblica di Napoli – con la nascita di una unità organizzativa autonoma contro l’evasione e l’elusione fiscale”

 

“Rinnovando la nostra piena disponibilità al confronto, adesso speriamo vivamente che si possa aprire  un tavolo per la gestione e l’organizzazione di questa nuova unità” conclude il segretario Altieri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©