Politica / Salerno

Commenta Stampa

L'ANCE ai sindaci: subito progetti per le città


L'ANCE ai sindaci: subito progetti per le città
11/09/2012, 13:20

Passiamo dalla politica della casa alla politica della città: sfruttiamo il “Piano Città” per riqualificare e rilanciare il nostro territorio. Con questo obiettivo ANCE Salerno ha inviato una lettera ai 158 sindaci della provincia di Salerno offrendo agli uffici comunali la massima disponibilità ed il proprio supporto tecnico, burocratico ed amministrativo per la definizione e l’attivazione di interventi concreti.

Con l’istituzione della Cabina di regia, che si insedierà nei prossimi giorni, prende infatti concretamente il via il “Piano nazionale per le città”, promosso dall’Ance con il convegno nazionale del 3 aprile scorso, rivolto alla riqualificazione delle aree urbane, in particolare quelle degradate, con il diretto coinvolgimento dei Comuni e delle Regioni.

Il primo termine utile per la presentazione di proposte e progetti scade il prossimo 5 ottobre. Il Piano, previsto dall’art. 12 del cosiddetto “Decreto Crescita” n. 83/2012, mobiliterà risorse per circa 2 miliardi di euro tra fondi pubblici e privati: fondi già disponibili, sbloccando numerosi cantieri, in una prospettiva di sostegno alla ripresa dell’economia. ANCE Salerno ha stimato che potrebbero essere attivati interventi sul territorio salernitano per complessivi 150-200 milioni di euro: ma perché ciò accada è importante che i comuni presentino i progetti e le ipotesi di intervento secondo le procedure e nei termini previsti dal bando nazionale. «Sono numerosi i comuni salernitani – commenta il presidente di ANCE Salerno, Antonio Lombardi – che potrebbero e dovrebbero cogliere questa straordinaria opportunità di recupero delle aree abbandonate e dei contenitori dismessi: ma bisogna sfruttare assolutamente questa prima scadenza utile prevista dalla normativa».

Commenta Stampa
di Rocco Papa
Riproduzione riservata ©