Politica / Regione

Commenta Stampa

Intanto il Tar Lazio ha convocato le parti alle 19

L'arroganza di Formigoni: "Chiedete scusa agli elettori del Pdl"


L'arroganza di Formigoni: 'Chiedete scusa agli elettori del Pdl'
08/03/2010, 14:03

MILANO - "Ora qualcuno deve chiedere scusa ai nostri elettori che sono stati tenuti per una settimana nell'incertezza se poter voare i loro partiti alle prossime elezioni", così si è espresso il Presidente della Regione Lombardia uscente, nonchè candidato alle prossime elezioni, Roberto Formigoni, parlando questa mattina dela riammissione del suo listino. SInceramente a chiedere scusa dovrebbe essere lui, visto che ha dovuto usare una legge incostituzionale ad hoc, per essere lì comunque indebitamente, visto che la legge nazionale prevede un massimo di due mandati per quella carica e lui concorre per il quarto mandato.
Intanto si aspetta di sapere cosa deciderà il Tar Lazio, la cui sentenza è attesa per le 19, ora in cui la cancelleria del Tribunale ha convocato gli avvocati delle parti presenti. Intanto questa mattina il responsabile nazionale elettorale del Pdl Ignazio Abrignani e il coordinatore laziale del partito Vincenzo Piso hanno ritirato dai Carabinieri il plico con i moduli per le firme, che è stato abbandonato per alcuni giorni in un corridoio del Tribunale, prima di essere consegnato ai militari dell'Arma; dopo di che l'hanno consegnato all'ufficio elettorale, in attesa della sentenza del Tar. Ma i legali del Pd hanno già fatto ricorso al Tar, sollevando la questione dell'inammissibilità dela lista. L'avvocato Gianluigi Pellegrino, del Pd, spiega perchè: "La commissione elettorale non può accogliere la lista perché non risponde ai requisiti previsti dal decreto legge. La loro posizione non è difendibile sia applicando il decreto legge che non applicandolo. E' una situazione che va a incidere su un procedimento già in corso. E' come se prima di un derby si decidesse che i punti di una squadra valgono doppio".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©