Politica / Regione

Commenta Stampa

L'assessore Miraglia sul nuovo calendario scolastico


L'assessore Miraglia sul nuovo calendario scolastico
14/06/2012, 15:06

Il 13 settembre cominceranno le lezioni dell’anno scolastico 2012 – 2013, che termineranno l’8 giugno.

La delibera sul calendario, approvata dalla Giunta regionale, prevede la sospensione delle lezioni, oltre che in occasione delle festività nazionale, il 2 novembre in occasione della commemorazione dei defunti e il 12 febbraio 2013, ultimo giorno di carnevale.

Le istituzioni scolastiche dei territori a particolare vocazione turistica, possono deliberare di posticipare (per un massimo di giorni 3) la data di inizio delle lezioni.

I giorni di autonomia scolastica saranno 4 e potranno essere utilizzati dalle scuole anche per le esigenze connesse a specificità dell’istituzione scolastica: in presenza di una rilevante componente studentesca appartenente a comunità etniche e/o religiose diverse, è possibile utilizzare una di dette giornate per la celebrazione di importanti ricorrenze di quelle etnie e/o religioni.

Quest'anno di concerto con l’Ufficio Scolastico Regionale, i sindacati di categoria ed le associazioni attive sul tema della legalità, la Regione ha ritenuto opportuno non sospendere le attività didattiche il giorno 19 marzo, dichiarato “festa della legalità” in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana, confermandolo come giornata dell’impegno e della memoria, nel corso della quale le istituzioni scolastiche sono invitate a programmare, nell’ambito della propria autonomia, iniziative specifiche, in sintonia con quanto la Regione prevederà di realizzare.

"Abbiamo fatto una riflessione insieme a tutti gli attori del comparto scuola, comprese quelle associazioni molto attive sul tema della legalità - ha dichiarato l’assessore regionale Caterina Miraglia - e si è arrivati alla determinazione che era opportuno non sospendere le lezioni il 19 marzo ma trasformare quella data in un importante momento di riflessione sulla legalità da fare in classe.

“La memoria delle vittime - ha continuato l'assessore - si onora maggiormente con un giorno di lavoro in classe dedicato esclusivamente al tema della legalità.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati