Politica / Regione

Commenta Stampa

L’assessore Russo incontra il ministro Elsa Fornero: “Si va verso il federalismo sociale”


L’assessore Russo incontra il ministro Elsa Fornero: “Si va verso il federalismo sociale”
01/02/2012, 16:02

“La difficile situazione economica in cui versa il Paese non consentirà al governo Monti di stanziare ulteriori risorse per i servizi alla persona. Si va verso un federalismo di tipo sociale, con le Regioni che dovranno garantire l'assistenza in base alle proprie disponibilità finanziare, sulla scorta del contributo dei Comuni ed avvalendosi in minima parte di una quota residua di finanziamento nazionale che per il 2012 sarà complessivamente di 70 milioni di euro, di cui 4 milioni per la Campania. La strada del federalismo sociale è ormai imboccata. Si tratterà ora di avviare nuove e più solide procedure di revisione della spesa per finalizzare al massimo i pochi fondi disponibili, lavorando in una prospettiva di governo unitario dei servizi sociali e sanitari”. Questa secondo l'assessore all'Assistenza sociale della Campania, Ermanno Russo, la sintesi dell'incontro svoltosi questa mattina a Roma tra il ministro del Welfare, Elsa Fornero, ed il coordinamento degli assessori regionali alle Politiche sociali di tutta Italia. Al vertice era presente anche il sottosegretario Maria Cecilia Guerra.
“Il ministro Fornero ha specificato nella premessa del suo intervento che le Regioni dovranno seguire l'orientamento del governo Monti sulla spending review, una revisione della spesa che servirà a capire se tutte le risorse appostate in questi anni per il sociale siano state effettivamente utilizzate per finanziare i servizi alla persona. Allo stesso tempo il Ministro ha posto l'accento sulla necessità ineluttabile di procedere ad una comune programmazione di sociale e sanitario sia a livello nazionale che locale. Su entrambe le linee la Campania c'è ed ha già concretamente provveduto, attraverso atti e decisioni nei confronti degli Ambiti, a mettere a regime la spesa sociale, subordinandola ai livelli essenziali delle prestazioni ed accelerando sul terreno dell'integrazione socio-sanitaria”, ha sottolineato Russo a margine della riunione.
“Il fatto che l'Assessorato che rappresento abbia, ad esempio, avviato le procedure per la restituzione del Fondo Non Autosufficienza non utilizzato dagli Ambiti sociali sin dal 2007, reindirizzando le risorse verso i servizi alla persona, è un'ulteriore testimonianza di come la Campania abbia già fattivamente imboccato la strada del federalismo sociale e dell'integrazione socio-sanitaria, a cui il ministro Fornero ha fatto cenno nell'incontro di oggi. Ciò ci impone di continuare lungo questa stessa strada, insistendo anche sulla rivisitazione del non più idoneo sistema di governance territoriale messo in campo dai Comuni per i servizi alla persona”, ha concluso l'assessore della giunta Caldoro.
Il vertice tra Governo e Regioni ha registrato un lungo e proficuo dibattito svoltosi sulla base di un'ampia piattaforma politico-programmatica stilata da queste ultime sui temi del sociale e si è concluso con l'impegno di tenere aperto un tavolo di confronto presso il Ministero sulle criticità del welfare territoriale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©