Politica / Regione

Commenta Stampa

L'assessore Vetrella soddisfatto per i nuovi orari Trenitalia


L'assessore Vetrella soddisfatto per i nuovi orari Trenitalia
21/01/2011, 12:01

L’assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella, ha espresso la propria soddisfazione per l’annuncio di una seconda serie di correttivi che saranno attivati sui servizi di trasporto regionale su ferro gestiti da Trenitalia a partire da domenica prossima, 23 gennaio 2011.

“Dopo le prime modifiche entrate in vigore il 9 gennaio scorso – afferma Vetrella – da domenica prossima, come promesso, sarà operativa una seconda serie di correttivi all’orario dei servizi regionali di Trenitalia, anche questi frutto del dialogo diretto e continuo che abbiamo voluto instaurare con le associazioni di utenti e consumatori. Dopo l'istituzione di treni più capienti nelle ore di punta sulla Napoli - Caserta e sulla Napoli -Salerno, questa volta il lavoro svolto insieme da Trenitalia, Acam, la nostra agenzia regionale per la mobilità sostenibile, e assessorato ai Trasporti, d'accordo con le associazioni, ha riguardato principalmente le direttrici Napoli – Salerno – Sapri - Paola e Napoli - Villa Literno, alcune corse delle quali hanno subito modifiche di orari e/o fermate per consentire una serie di coincidenze con altri treni provenienti o destinati a Roma, a beneficio soprattutto di studenti e lavoratori pendolari.

“Altre importanti modifiche che entreranno in vigore da domenica – continua l’assessore regionale – sono l'anticipo della partenza da Napoli Centrale (dalle 5.30 alle 5.20) del treno per Roma Termini, che fermerà anche a Casoria, Frattamaggiore e Sant’Antimo, e l'istituzione della fermata a Cancello del treno Campobasso - Napoli delle 13.11, per consentire la coincidenza con il treno per Salerno delle 15.56.

“Vorrei infine sottolineare – conclude - che anche queste variazioni sono state effettuate senza aggravi economici per la Regione rispetto a quanto previsto dal contratto con Trenitalia”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©