Politica / Napoli

Commenta Stampa

L'Associazione antiracket e antiusura “Pianura per la legalità” compie nove anni


L'Associazione antiracket e antiusura “Pianura per la legalità”  compie nove anni
11/04/2012, 14:04

Si svolgerà domani, 12 aprile 2012, alle 15, presso la scuola media “Ferdinando Russo” in via Piano Regolatore a Pianura la conferenza stampa per festeggiare i nove anni di attività della prima associazione Antiracket della città di Napoli “Pianura per la legalità ed in memoria di Gigi e Paolo”.
L’associazione, insieme alla Rete per la legalità di cui fa parte, illustrerà il programma delle prossime iniziative che saranno realizzate: interventi nelle scuole per il sostegno alla crescita della cultura della legalità nelle giovani generazioni in collaborazione con Regione e Comune; campagna di informazione per invitare a denunciare i reati di estorsione ed usura da parte di chi ne è vittima, non solo a Pianura ma ovunque venga sollecitata la presenza dell’associazione; istituzione di una scuola di legalità tesa a formare ed aggiornare i volontari degli sportelli antiusura e delle associazioni antiracket; sostegno a tutte le iniziative tese a favorire un migliore rapporto di collaborazione con le forze dell’ordine e con la magistratura; promozione di iniziative di sensibilizzazione e coinvolgimento popolare sui temi della libertà delle imprese e dei cittadini dai condizionamenti malavitosi.
Allarmanti i dati diffusi dall’associazione in relazione al 2011: solo presso lo sportello di prevenzione e contrasto all’usura di Pianura realizzato in collaborazione con la Fondazione Paulus, la Caritas diocesana di Pozzuoli e l’associazione antiusura “Occhi sul mondo” nell’ultimo anno sono stati affrontati oltre 100 casi, dei quali almeno il 60 % avviati a soluzione sia in termini di prevenzione che di accompagnamento alla denuncia.

Alla conferenza stampa interverranno: Giorgio Baiano, presidente dell’associazione, Vincenzo Schiavo, presidente Confesercenti provinciale di Napoli, Luigi Cuomo, portavoce dell’associazione, Franco Malvano, commissario antiracket e antiusura della Regione Campania, Antonio D’Amore, referente provinciale di Libera, Lino Busà, presidente nazionale di Sos Impresa, Lorenzo Diana, presidente nazionale della Rete per la Legalità, Antonello Ardituro, magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©