Politica / Politica

Commenta Stampa

Laura Puppato su raccolta firme primarie centrosinistra


Laura Puppato su raccolta firme primarie centrosinistra
24/10/2012, 14:39

“Così si corre il rischio di lasciare fuori una parte di quella società civile, che si stava riavvicinando alla politica, al centro sinistra e al PD”. Lo afferma Laura Puppato, capogruppo Pd alla Regione Veneto e unica donna candidata alle primarie del centro sinistra, dopo la risposta del comitato dei garanti che ha respinto la richiesta  di una proroga ai termini di raccolta delle firme necessarie per sottoscrivere la sua candidatura.

 Il 25 ottobre, infatti, rimane una scadenza perentoria, ammorbidita solo dalla possibilità di presentare le 20mila firme (su base nazionale e non più di 2mila per Regione) anche via fax o email, salvo poi consegnare gli originali entro il 27 sera.

 “Questa è una corsa contro il "pochissimo" tempo a disposizione di comitati, militanti e società civile, l'ultima fatica da Ercolessa in una battaglia che ricorda quella di Davide contro Golia”. Ha affermato la Puppato, ricordando che “rendendo il collo della bottiglia troppo stretto si vanifica lo sforzo di una candidatura dal basso, l’unica che garantisce la parità di genere, e non rappresenta strutture, apparati e forza mediatica ed economica”

“Tutti intendono considerare patrimonio irrinunciabile proprio l’incremento di consensi che sta registrando il PD, dimenticando che solo insieme siamo più rappresentativi e più capaci di garantire un’efficace governabilità del Paese, soprattutto nelle sue diversità. Chi dimentica il valore di questo patrimonio – ha concluso - commette un errore che rischia di pesare molto sul risultato finale, perdendo di vista l'obiettivo comune.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©