Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuova proposta censoria della maggioranza

Lauro (Pdl): fino a 12 anni per istigazione alla violenza su Internet


Lauro (Pdl): fino a 12 anni per istigazione alla violenza su Internet
21/12/2009, 15:12

ROMA - Nuova proposta di legge presentata dal Pdl, che risente del clima di questi giorni. Il senatore Raffaele Lauro, che fa parte della maggioranza, ha presentato un pogetto di legge per introdurre nel Codice Penale il reato di istigazione a delinquere "mediante comunicazione telefonica o telematica", che prevede una pena da 3 a 12 anni di reclusione. Naturalmente, tra le comunicazioni telematiche, la principale sarà Internet.
Naturalmente è un progetto di legge, appena presentato, e vale quel che vale. Ma è interessante sotto due aspetti. Il primo è che si tratta del più grave reato previsto dal codice tra quelli di opinione, che dovrebbero essere garantiti dall'articolo 21 della Costituzione. Istigare alla violenza è un reato serio. Ma 12 anni di pena massima...
Il secondo aspetto è collegato al primo. Se io con la macchina investo ed uccido una persona, posso avere al massimo 5 anni di reclusione. Se io rubo, se ricetto, se riciclo denaro sporco, ho pene inferiori a questa. Addirittura se io detengo materiale pedopornografico, la pena non arriva a 12 anni di massimo. Ci arriva lo stupro, per esempio. Quindi dire qualcosa di sbagliato fa alla società lo stesso danno di uno stupro?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©