Politica / Politica

Commenta Stampa

Lavoro, Articolo 18. Russo (PD): "parlamento corregga errori del governo"


Lavoro, Articolo 18. Russo (PD): 'parlamento corregga errori del governo'
22/03/2012, 16:03

“I numerosi appelli rivolti al PD nascondono in realtà una insidia. Non sono disinteressati. Ci si mobilita perché il confronto in Parlamento abbia uno sbocco positivo per i lavoratori italiani, o ci si augura la sconfitta? Una vicenda così delicata e sensibile che attiene al quadro di tutele dei lavoratori italiani non può essere pregiudicata dal cinismo dei calcoli elettorali. Non abbiamo bisogno di improvvisati professori che vogliono affiliarci alla logica del “tanto peggio tanto meglio” perché se c’è una cosa che non ci ha mai appartenuto, è sempre stata la facile propaganda sulla pelle dei lavoratori. Non bisogna chiudere gli occhi su quello che necessariamente va cambiato, per allargare il numero di opportunità del mercato del lavoro ma al tempo stesso vanno contrastate le inutili provocazioni come quella del licenziamento per causa economica. Il Ministro Fornero di certo non si è facilitata il compito ma con una scelta ideologica alla rovescia ha voluto rimettere in discussione un lavoro verso cui tutti avevano dato disponibilità. Mi auguro che la discussione in Parlamento sappia correggere questi errori ed eviti al paese l’apertura di un conflitto dagli esiti imprevedibili. L’esatto contrario di quanto in questa fase di drammatiche difficoltà, abbiamo bisogno.”



Peppe Russo Capogruppo PD Consiglio Regionale della Campania

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©