Politica / Politica

Commenta Stampa

Lavoro. De lieto (s.c.s.d.): “il vero problema è difendere il lavoro, non facilitare i licenziamenti”


Lavoro. De lieto (s.c.s.d.): “il vero problema è difendere il lavoro, non facilitare i licenziamenti”
20/12/2011, 10:12

Il Governo vuole attuare le riforme del mercato del lavoro – ha dichiarato il Segretario Generale del Sindacato Comparto Sicurezza e Difesa, Antonio de Lieto – e appare di tutta evidenza che l’attacco all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori va respinto perché, proprio in questo particolare momento, il Paese non ha bisogno di licenziamenti più facili ma di lavoro più certo. La modifica, in peggio, dell’articolo 18, porterebbe indietro di decenni la lancetta della storia e rappresenterebbe un duro colpo per i diritti dei lavoratori. Il vero problema di questo Paese è il precariato – ha rimarcato DE LIETO – è la negazione dei diritti di chi viene sfruttato con il lavoro sommerso. In un momento in cui il problema del nostro Paese è il lavoro e riguarda sia la sua mancanza che la carenza di diritti che attorno al lavoro ruotano, con i suoi salari, troppe volte da fame, che portano l’Ocse a collocarli solo alla ventiduesima posizione a livello mondiale. Dopo aver massacrato i diritti dei pensionati e dei pensionandi questo Governo non si smentisce – ha sottolineato DE LIETO – ed è pronto a scagliarsi ancora una volta contro i più deboli. La facilità dei licenziamenti non è degna di un Paese civile, al di là delle giustificazioni e delle motivazioni anche tecniche che possono essere portate. Il Governo dei tecnici dovrebbe sapere che modificare in peggio l’articolo 18 è un ulteriore colpo a chi già di diritti ne ha pochi ed appare elementare che è giustissima la previsione dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, quando afferma che “il licenziamento è valido soltanto se effettuato per giusta causa o giustificato motivo” – ha concluso DE LIETO – Come pure è giustissimo che in mancanza di questi presupposti il lavoratore sia reintegrato sul posto di lavoro e risarcito dei danni in caso di licenziamento discriminatorio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©