Politica / Regione

Commenta Stampa

Impiego non e’ privilegio o merce di scambio

Lavoro, de Magistris: precariato distrugge destini e vite


Lavoro, de Magistris: precariato distrugge destini e vite
09/04/2011, 12:04

NAPOLI - “La Repubblica di oggi non poggia sul diritto al lavoro e non rimuove le cause della disuguaglianza come prescritto dalla Costituzione. La politica deve farsi carico di questa mancanza, avendo sostenuto (in particolare questo governo) la disarticolazione del mercato del lavoro, i cui cardini ingiusti sono diventati l'erosione progressiva dei diritti, l'occupazione a scadenza e la giungla contrattuale”. Lo scrive Luigi de Magistris sul suo sito www.sindacopernapoli.it in merito alla manifestazione di oggi “Il nostro tempo è adesso”. Secondo l’ex pm esiste “una vergogna che segna soprattutto alcune regioni, dove maggiore è la fame di impiego e dove più forte è la presenza della criminalità organizzata e della politica infiltrata”, questa vergogna è “la riduzione del lavoro a privilegio, a merce da spendere nel baratto voluto da una “certa” politica per guadagnare consenso. Un voto di scambio, potremmo dire”. Ricorda de Magistris che “Napoli è la città con il tasso di disoccupazione giovanile più alto di Europa”, mentre il lavoro a tempo “precarizza destini e vite, perciò si deve pronunciare un secco e democratico NO. Come quello pronunciato oggi dalle piazze di giovani di tutta Italia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©