Politica / Regione

Commenta Stampa

Lavoro: Di Donato, rivoluzione per la formazione


Lavoro: Di Donato, rivoluzione per la formazione
08/10/2010, 15:10


NAPOLI - "No all'assistenzialismo clientelare ed agli sprechi del danaro pubblico nel settore formazione e lavoro. Finalmente si vede qualcosa di concreto e realmente innovativo nell'azione della giunta regionale": questo il commento di Giulio Di Donato,segretario regionale dei Popolari per il Sud. al piano per il lavoro varato dall'esecutivo Caldoro. "Col piano dell'assessore Nappi, che stanzia mezzo miliardo di euro e riguarda una platea potenziale di oltre 50 mila tra giovani, donne, disoccupati e cassintegrati, la giunta Caldoro - dice Di Donato - esce dalla cura delle varie emergenze ereditate, vara una rivoluzione nel campo della formazione e del lavoro ed avvia una politica di crescita e sviluppo. Lo strumento approvato oggi, si ispira a criteri di moderno riformismo introducendo radicali innovazioni nel campo della formazione e lavoro, in passato oggetto delle peggiori scorribande clientelari ed assistenziali le che sono costate milioni e milioni di euro ed hanno prodotto ulteriori emergenze  e tensioni sociali gravi". Secondo il coordinatore campano dei Popolari per il Sud "il piano riduce ed annulla gli spazi di intermediazione e punta al collegamento diretto tra sistema educativo e realtà produttiva ed imprenditoriale, con una particolare attenzione alla alta formazione, alla ricerca oltre che alle componenti sociali svantaggiate come donne ed immigrati. La segreteria regionale dei Popolari per il Sud ringrazia l'assessore Severino Nappi per il lavoro svolto e per i risultati raggiunti in piena sintonia con l' impostazione programmatica del partito".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©