Politica / Politica

Commenta Stampa

Lavoro, Vassilliadis (Ugl): "Licenziamenti ulteriore danno per un Paese già affossato dalla crisi"


Lavoro, Vassilliadis (Ugl): 'Licenziamenti ulteriore danno per un Paese già affossato dalla crisi'
02/11/2011, 09:11

“E’ inaccettabile l’introduzione di una nuova normativa sui licenziamenti e per questo motivo, come già annunciato dal nostro segretario generale, Giovanni Centrella, siamo pronti, unitamente alle altre sigle sindacali, ad uno sciopero generale”.

Lo dichiara Costantino Vassilliadis, segretario provinciale Ugl, in merito alla spinosa querelle sorta sui licenziamenti facili.

“Introdurre un simile provvedimento significa a nostro avviso affossare ancora di più un Paese che, dalla crisi, non riesce a risalire e se focalizziamo sin da adesso la nostra attenzione sulla realtà irpina ci rendiamo conto che tale intervento apporterebbe danni irreversibili. Creare sviluppo – conclude – equivale ad incentivare occupazione e dare la possibilità ai tanti precari o disoccupati di stabilizzarsi e poter quindi pensare ad un futuro”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©