Politica / Regione

Commenta Stampa

Un calendario dell'88esimo anno dell'Era Fascista

Lazio: candidato del Pdl regala gadget fascisti


Lazio: candidato del Pdl regala gadget fascisti
16/02/2010, 12:02

ROMA - Leggi Pdl, ma a Roma ci trovi sempre qualche rigurgito fascista. Nel caso specifico, abbiamo un candidato alle regionali del Pdl, Luigi Celori, ex MSI, in sostegno della candidatura della Polverini come governatrice. Ad ogni appuntamento elettorale, Celori distribuisce in centinaia di copie un calendario che reca scritto 88 (in numeri romani) E.F. (Era fascista). Per chi non lo ricordasse, il il fascismo introdusse l'obbligo di usare la numerazione degli anni partendo dall'Anno I dell'E.F., che partiva dal 29 ottobre 1922 (marcia su Roma). Inutile dire che tale numerazione è stata cancellata con la caduta del regime mussoliniano.
Ma evidentemente non per il candidato Celori, che presenta questo calendario che contiene al suo interno le massime del Duce o comunque frasi tipiche del fascismo; ed ogni giorno - o quasi - ha segnalato un avvenimento legato al regime del Ventennio.
Il problema è che non mi sembra che i candidati alle elezioni regionali siano esenti dal dover rispondere alla magistratura di apologia del fascismo. Naturalmente, sempre che la magistratura decida di occuparsene

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©