Politica / Regione

Commenta Stampa

Migliaia di schede avevano il nome "Beppe Grillo"

Lazio: i grillini annunciano vittoria nel ricorso per le schede annullate


Lazio: i grillini annunciano vittoria nel ricorso per le schede annullate
02/03/2013, 14:48

EOMA - Il Movimento 5 Stelle annuncia di aver vinto  il ricorso che permetterà loro di "riavere" migliaia di voti, annullati durante lo spoglio delle schede per le elezioni regionali in Lazio. 
Infatti, molti votanti, nello spazio riservato alla scrittura del nome del candidato per cui esprimere la propria preferenza, hanno messo "Beppe Grillo" o "Grillo" (e questo la dice lunga sul fatto che chi vota per il Movimento 5 Stelle spesso non ha neanche idea di chi siano i propri rappresentanti, ndr). Il problema è che c'era un candidato "Grillo" che non faceva parte del Movimento 5 Stelle, ma di una delle liste collegate al Pdl. Di conseguenza molte schede sono state annullate,m come prevede la legge, perchè non si poteva essere sicuri se il voto era riferito al partito o al candidato. 
Ma il Movimento 5 Stelle ha presentato ricorso e, secondo quanto da loro comunicato, la commissione elettorale l'ha accolto, stabilendo che "si assegna il voto poiché la dicitura di leader dello stesso movimento (peraltro indicato nel simbolo) non costituisce segno di riconoscimento".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©