Politica / Politica

Commenta Stampa

Grazie ad una legge della Polverini di un anno fa

Lazio: un vitalizio da 2800 euro per soli 3 mesi da consigliere regionale


Lazio: un vitalizio da 2800 euro per soli 3 mesi da consigliere regionale
01/11/2012, 17:20

ROMA - Ci sono tre ex consiglieri regionali del Lazio che tra poco potranno ricevere un vitalizio da 2800 euro al mese, avendo fatto solo tre mesi in Consiglio. Si tratta di Enzo Di Stefano, Gianfranco Sciscione e Giancarlo Gabanelli; i primi due della lista Polverini, il terzo del Pdl. Entrarono in Consioglio regionale perchè nella precedente consiliatura erano stati elevati i consiglieri da 70 a 73. Subito dopo l'estate il Tar giudicò illeggittima questa modifica e quindi i tre suddetti furono esclusi. DIscorso chiuso? No, perchè a dicembre 2011 la giunta Polverini fece approvare una legge che garantiva un vitalizio ad "assessori esterni e consiglieri cessati dal mandato". Basterà che i tre in questione versino i contributi come se fossero stati consiglieri effettivi e potranno godere del vitalizio superati i 55 anni (già superati per Sciscione - 62 - e per Gabanelli - 63 - e molto vicini per Di Stefano, che ha 52 anni) o anche superati i 50, se accettano una lieve decurtazione. 
Insomma, ancora un privilegio per la casta. Non che i tre siano rimasti a spasso nel frattempo: Sciscione è stato nominato, con un decreto del Presidente della Regione Renata Polverini, presidente dell'Ater di Latina; Di Stefano è stato eletto presiudente dell'Ater a Frosinone; Gabbanelli è presidente del Consiglio comunale di Viterbo. 
Ogni ulteriore commento o specificazione diventa superfluo... 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©