Politica / Parlamento

Commenta Stampa

LE REAZIONI AL FEDERALISMO


LE REAZIONI AL FEDERALISMO
03/10/2008, 13:10

E' statoappena presentato alla stampa il disegno di legge delega sul federalismo fiscale e già nella maggioranza si vedono le prime crepe. Infatti, il disegno di legge prevede 24 mesi di tempo per l'approvazione dei decreti delegati, cioè i provvedimenti che trasformeranno la delega in un progetto ben costruito. Roberto Calderoli, Ministro della Semplificazione Legislativa ed esponente della Lega Nord ha già detto che i 24 mesi non sono da utilizzare tutti, è un tempo che è stato preso in misura abbondante per cautela. Invece Giulio Tremonti, Ministro delle Finanze, ha detto che i 24 mesi sono un tempo saggio, ma che nulla impedisce di sforarli e di far entrare in vigore il federalismo dopo questa data.

Nel contempo Raffaele Fitto, Ministro degli Affari Regionali, si è augurato che l'opposizione collabori, abbandonando posizioni pregiudiziali, anche perchè il federalismo è stato deciso anche con la collaborazione di Comuni, Province e Regioni.

Premettendo che l'opposizione sarebbe sciocca a firmare una cambiale in bianco di questa entità, vista la completa inaffidabilità della maggioranza, in questo momento in cui anche i diritti parlamentari dei deputati di centrosinistra vengono compressi, non vedo la necessità di fornire un appoggio ad una maggioranza che sembra poco compatta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©