Politica / Napoli

Commenta Stampa

Lebro (Udc): Con nuova società visione città sempre più metropolitana


Lebro (Udc): Con nuova società visione città sempre più metropolitana
09/03/2013, 09:32

 

“Provincialismi estremi, piccole beghe e cavilli burocratici, di certo non aiutano a risollevare l’immagine di una città che, nonostante i momenti difficili, cerca di reagire e risollevarsi con dignità. Napoli si appresta a diventare sempre più una città internazionale e l’approvazione di questa, seppur dibattuta, delibera va proprio nella direzione di una idea di città che, forte della sua identità e delle sue molteplici eccellenze, vuole riappropriarsi della sua tradizionale vocazione turistica e ritagliarsi, finalmente, un ruolo da protagonista nella valorizzazione della sua immagine nel mondo.” Ad affermarlo è il Capogruppo dell'Udc al Consiglio comunale di Napoli, David Lebro nel corso del Consiglio comunale di oggi in cui è stata discussa e approvata la delibera per l’autorizzazione all'impegno per il pagamento della Fee dovuta per l'evento America's Cup World Series 2013 e per la presa d'atto dell'integrazione contrattuale e del Protocollo d'Intesa fra Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Napoli, Camera di Commercio e Unione degli Industriali per  l’evoluzione e lo sviluppo dell’ ACN srl.

“Il gruppo consiliare dell’UDC -chiarisce Lebro-, senza se e senza ma, esprime il suo voto favorevole a questa delibera, che cerca di far uscire il più possibile la città da una visione provinciale e la colloca sempre più in una di respiro metropolitano. Con Regione, Provincia, Comune e Camera di Commercio insieme avremo una società composta da soli soggetti pubblici che, attraverso uno strumento snello, gestiranno altri importanti eventi nazionali ed internazionali in città. L’ampliamento della mission della società -conclude Lebro- risponde proprio a questa esigenza e ciò servirà a rafforzare il turismo e, soprattutto, la reputazione della nostra città in Europa e nel mondo”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©