Politica / Napoli

Commenta Stampa

Lebro (UDC): "Ztl via Duomo: urgono correttivi per parcheggi"


Lebro (UDC): 'Ztl via Duomo: urgono correttivi per parcheggi'
17/05/2012, 17:05

“Saggia scelta quella di prevedere, in Conferenza di capigruppo, una serie di riunioni istruttorie in Commissione Trasporti con l’Assessore Donati, riguardanti la mobilità e le politiche di trasporto pubblico in città, in vista del Consiglio monotematico previsto per il prossimo 28 Maggio”. Sottolinea il Capogruppo dell’Udc al Consiglio comunale di Napoli, David Lebro a margine del primo incontro che si è tenuto oggi in Commissione Mobilità.

“Premesso che il gruppo consiliare dell’Udc ha espresso parere favorevole sulla delibera Ztl, risulta attualmente necessario fare un bilancio più approfondito del primo periodo di attuazione di questi dispositivi di traffico cittadino, per apportare al più presto quei correttivi che la popolazione chiede insistentemente.

In particolare- spiega Lebro-, per quanto riguarda piazza Dante è importante prendere in seria considerazione i correttivi proposti dalla II Municipalità attraverso un delibera di indirizzo approvata all’unanimità.

Nello stilare la Ztl del centro antico probabilmente- continua Lebro-, si sono tenuti poco in considerazione gli aspetti sociali e produttivi. Non si può prescindere dalle specifiche caratteristiche commerciali di via Duomo e dalla concentrazione di manifestazioni di interesse cittadino, come quelle legate alla Cattedrale, alla Curia e al Tribunale ecclesiastico. Ricordo inoltre, all’Assessore Donati, che il centro storico di Napoli si differenzia dalle altre aree cittadine per le eccellenze artigianali che riguardano soprattutto l’arte sacra e, in particolare per via Duomo, la sartoria da sposa e che, senza l’apertura della vicina fermata della metropolitana di piazza Nicola Amore, è indispensabile la possibilità di sosta ad orario. Attualmente, il problema nasce dal fatto che le persone, per lo più provenienti dalle province -puntualizza Lebro-, non trovano nessun modo per poter sostare nei pressi di via Duomo e, tanto meno, possono affidarsi ad un sistema di trasporto pubblico adeguato”.

“Mi chiedo, allora, perché si impedisca ai pochissimi parcheggi esistenti di non poter svolgere la propria attività anche ad orario, e non solo per abbonamento come attualmente previsto.

Con un semplice sistema da apporre all’ingresso dei varchi, segnalando la disponibilità o meno di posti all’interno dei parcheggi ad orario -conclude Lebro-, si potrebbero agevolare tutti coloro che hanno l’esigenza di sostare momentaneamente in loco e si garantirebbe un passaggio del varco limitato alle effettive possibilità di capienza del parcheggio stesso”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©