Politica / Politica

Commenta Stampa

Il senatur a sorpresa arriva al comizio elettorale di Bobo

Lega: l’incontro Bossi-Maroni sul palco a Besozzo

I due hanno parlato e sorriso. Il Carroccio si ricompatta?

Lega: l’incontro Bossi-Maroni sul palco a Besozzo
21/04/2012, 12:04

MILANO - Il faccia a faccia in via Bellerio non si è consumato, a quanto pare a causa degli impegni di campagna elettorale. Che sia questa o meno la reale motivazione che tiene lontani Bossi e Maroni, sui quali si è tanto parlato di un incontro chiarificatore, sta di fatto che a sorpresa, da Arese, il senatur ha lanciato all’ex ministro dell’Interno un messaggio chiaro: “Voglio fare un accordo con Maroni”, ha detto, rispondendo ai cronisti a proposito delle prossime mosse per superare il travaglio leghista. Dal canto suo Maroni ha lanciato l’allarme: “Questa campagna mediatica ci penalizzerà” alle elezioni, ha detto. E allora i triumviri hanno deciso di ripartire proprio da lì, dalla comunicazione: d’ora in poi, è stato decretato, i parlamentari dovranno concordare le loro interviste tv con i capigruppo. Niente più dichiarazioni estemporanee. E anche se l’ex ministro dell’Interno aggiunge che l’incontro con il “capo” ci sarà, in ambienti leghisti raccontano che c’è ancora tensione, una tensione legata più in generale alle sorti del Carroccio.

BOSSI A SORPRESA VA AL COMIZIO DI MARONI
Alla fine il senatur è arrivato, a sorpresa, ad un incontro pubblico elettorale tenuto da Roberto Maroni a Besozzo, nel Varesotto. Nessuna indiscrezione sul contenuto del colloquio, ma a quanto pare i due hanno parlottato tra loro dietro il palco del comizio e sono stati visti sorridere. Poi le dichiarazioni: “Oggi la Lega si compatta e torna la forza politica principale del Paese” ha detto Bossi, riferendosi all’incontro. E poi ancora: “È il tempo che chi si è preso i soldi si faccia da parte”. Poi l’apertura di Bobo: “Ieri pioveva, oggi c’è il sole e lo abbiamo fatto uscire noi” ha detto l’ex ministro. È la prima volta che i due si incontrano dopo la notizia del dossieraggio della Lega ai danni di Maroni. Bossi ha assicurato che non sapeva. “Bene”, aveva risposto laconico l’ex ministro dell’Interno.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©