Politica / Politica

Commenta Stampa

Accuse del partito al Ministro Kyenge

Lega Nord: "Con lo ius soli è cominciata la tratta dei bambini"


Lega Nord: 'Con lo ius soli è cominciata la tratta dei bambini'
05/06/2013, 14:15

ROMA - Nuovo attacco della Lega Nord al Ministro per l'immigrazione Cecile Kyenge. L'attacco è avvenuto oggi, durante il tempo dedicato alle interrogazioni in Commissione Giustizia. QUi sono intervenuti Nicola Molteni e Manes Bernardini che hanno sostenuto che nell'ultimo sbarco ci fossero 49 bambini e 23 donne, attirati in Italia dalla promessa di una naturalizzazione grazie allo ius soli. Promessa che starebbe spingendo gli scafisti a potenziare i viaggi. E poi hanno aggiunto: "Oltremare sta passando il messaggio che sulla pelle dei bambini si può conquistare l'agognata cittadinanza italiana. Ed è partita la corsa alla regolarizzazione. Siamo in piena situazione di rischio. Il governo corra ai ripari immediatamente. O sarà troppo tardi". E hanno concluso chiedendo a Letta di destituire Kyenge dal suo ruolo di Ministro. 
Da notare che lo ius soli vale per i bimbi nati in Italia. Quindi gli scafisti non hanno nessun motivo differente dal solito per far entrare in Italia dei bambini che, essendo nati all'estero, comunque non potrebbero avere la cittadinanza italiana. Neanche con lo ius soli

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©