Politica / Regione

Commenta Stampa

Buonanno: "Amministratori dovevano finire in discarica"

Lega Nord, liste e simbolo in Campania


Lega Nord, liste e simbolo in Campania
17/02/2009, 15:02

La Lega Nord correrà in Campania, elezioni provinciali ed europee, con il proprio simbolo e con le proprie liste. Apporto al Pdl, certo, ma voglia di differenziarsi. Anche perché, dicono in conferenza stampa a Napoli i deputati Gianluca Buonanno e Giovanni Fava, il pregiudizio verso il Carroccio sembra non esserci più qui nel Meridione. Sicurezza e controllo dell’immigrazione clandestina in primo piano, come rilevanti sono le scelte politiche. Il partito di Bossi, Maroni, Calderoli, non imporrà candidature dall’alto, o meglio dal Nord. Liste locali con candidati locali quindi. Durissimo Buonanno, referente regionale della Lega, sugli amministratori della Regione. “Loro sì – attacca – dovrebbero finire in discarica”. L’idea di radicarsi al Sud, per il partito dal colore verde, non è nuova. Lo spiegano dal tavolo, ammettendo la tempistica errata nel corso di passate competizioni elettorali. “Ora non ci sono più pregiudizi e i simpatizzanti sono tantissimi”, rilancia Fava. Ora al Sud in ogni circoscrizione. E appuntamenti istituzionali in vista, come l’incontro di Avellino con Unione Industriali e Camera di Commercio, previsto per il 23 febbraio. E l’argomento del giorno viene affrontato con un’alzata di spalle. Alla nostra domanda “La svolta di Mastella è un problema per il Pdl, per l’Udeur, o non è un non problema?”, il coordinatore del Contro Sud Giovanni Fava risponde: “E’ sicuramente un problema per il Pdl. Sinceramente non capiamo, ma è per questo che siamo alternativi a questo modo di far politica”.

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©