Politica / Politica

Commenta Stampa

Nei giorni scorsi i rumors sulla fine dell’era del pratone

Lega Nord, Maroni: “Pontida non sarà mai cancellata”

E poi avverte: “Se il Nord è unito detta legge a Roma”

Lega Nord, Maroni: “Pontida non sarà mai cancellata”
06/07/2012, 13:07

MILANO – Il discorso, in un modo o nell’altro, è sempre lo stesso: Nord contro Sud, ma soprattutto Nord contro Roma “ladrona”. Il neo segretario del Carroccio, a pochi giorni dalla sua investitura ufficiale, presenta la sua squadra alla guida della Lega e non perde occasione di rilanciare il piano leghista: puntare ad una grande alleanza fra le grandi regioni del Nord. Solo così facendo, ovvero facendo in modo che le tre grandi regioni del Nord agiscano come una “macro regione”, “possiamo dettare legge – ha avvertito Roberto Maroni – sia a Roma che a Bruxelles”.
Il neosegretario della Lega, inoltre, sceglie Facebook per fare il punto su uno degli appuntamenti storicamente più cari al popolo del Carroccio. Nei giorni scorsi, nell’ambiente leghista, si erano inseguiti numerosi rumors secondo i quali il tradizionale raduno di Pontida quest’anno non si sarebbe fatto. Dopo settimane di incertezza, al riguardo arriva la replica dell’ex ministro dell’Interno, che non lascia spazio a dubbio alcuno: “Pontida non sarà mai cancellata”: “Leggo con stupore sul Corriere che avrei deciso di non fare più Pontida - scrive Maroni - qui c’è qualcuno che beve troppo vino: Pontida non sarà mai cancellata, ma siamo matti? Pontida è la nostra identità, il nostro cuore, il nostro popolo. Il problema è che la Lega sta riprendendo fortemente consenso tra la gente (i sondaggi dicono che siamo tornati sopra il 6% e siamo in crescita) e allora le cercano tutte per romperci le palle. Poveretti loro, non molleremo mai”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©