Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Lega Pesca: si accende a Bruxelles una fioca luce sul rossetto


Lega Pesca: si accende a Bruxelles una fioca luce sul rossetto
02/02/2011, 16:02

Nelle prossime ore il Commissario europeo per la pesca, Maria Damanaki, anche in seguito all’intervento dei rappresentanti dell’Amministrazione italiana e con il supporto della delegazione di parlamentari coordinata dal vicepresidente della Commissione pesca al Parlamento europeo, Guido Milana, e dal presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, coadiuvati da Rosario Crocetta, Antonello Antinoro e Mario Pirillo, tutti del Gruppo S&D, potrebbe sciogliere la riserva per quanto riguarda la deroga alla pesca del rossetto, specie adulta di piccola taglia, a ciclo breve, sul cui buono stato di salute c’è oggi maggiore consapevolezza rispetto al passato. Ciò ha reso immaginabile l’autorizzazione all’avvio della campagna di pesca.

Per quanto riguarda il bianchetto, la precedente, netta, posizione di chiusura della Commissione europea sembrerebbe, da parte della Signora Damanaki, aprirsi a un piccolo spiraglio, dal momento che il dossier su questa pesca speciale non è stato completamente accantonato, come tutto lasciava intendere.

Nel ringraziare sentitamente i parlamentari del Gruppo S&D il presidente di Lega Pesca, Ettore Ianì, auspica che: “l’attività delle pesche speciali possa proseguire, pur con la razionalizzazione necessaria per la tutela della biodiversità e per il diritto al lavoro. Questo spiraglio che si è aperto da parte della Commissione europea è molto apprezzato e proprio per questo sarà necessario usare cautela e non forzare la situazione. L’Italia è chiamata ad alimentare questo fioco lumicino con una rigorosa analisi scientifica e continuando a lavorare sulla strada della diplomazia”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©