Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'emendamento presentato oggi al dl incentivi

Lega: test di italiano per gli stranieri che vogliono lavorare


Lega: test di italiano per gli stranieri che vogliono lavorare
23/04/2010, 15:04

ROMA - Ogni giorno che passa vediamo un ulteriore decadimento del nostro sistema legislativo verso il razzismo. Il passo di oggi, fatto in questo senso, è quello rappresentato da un emendamento della deputata Silvana Comaroli, eletta alla Camera dei Deputati nelle file della Lega Nord. La quale ha presentato un emendamento al decreto legge sugli incentivi, nel quale si prevede che "le regioni possono stabilire che l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di commercio al dettaglio sia soggetta alla presentazione da parte del richiedente qualora sia un cittadino extracomunitario di un certificato attestante il superamento dell'esame di base della lingua italiana rilasciato da appositi enti accreditati".
Sarebbe interessante se tale legge fosse estesa a tutti. Chi frequenta le regioni del Nord Est, dove la Lega comanda, sa che nei negozi e nelle piccole attività spesso se uno conosce solo l'italiano ha difficoltà ad intendersi col proprietario, che conosce solo il dialetto locale. Ed invece abbiamo ancora un ostacolo che viene messo sulla strada di chi vuole inserirsi nella società italiana

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©