Politica / Politica

Commenta Stampa

Legautonomie locali della Campania: "Il Mezzogiorno ha bisogno di fiducia"


Legautonomie locali della Campania: 'Il Mezzogiorno ha bisogno di fiducia'
19/01/2012, 12:01

Legautonomie locali della Campania apprezza che il governo nazionale abbia cominciato a porre al centro della propria azione il Mezzogiorno, sia esprimendo l’intenzione di porre la questione sui tavoli europei, sia confrontandosi con i Presidenti delle regioni meridionali ed i Sindaci delle città capoluogo di regione. Importante è stato che nel corso dell’incontro si sia entrato nel merito di alcuni dei grandi problemi del sud e si sia dato corso all’esame delle iniziative in cantiere e di quelle ferme che più direttamente interessano i cittadini e le imprese meridionali.
E’ ancora più apprezzabile se tale incontro possa essere considerato il primo di una serie a scadenze prefissate.
Il Mezzogiorno ha bisogno di fiducia, oltre che di risorse e di un costante raccordo con le politiche nazionali ed europee. Ed ora, più che mai, occorre mostrare coesione ed unità d’intenti. A tal fine, è utile che si precisino le priorità valevoli per l’intero Mezzogiorno e si evitino polemiche che possano apparire controproducenti rispetto al comune obiettivo della ripresa dell’economia meridionale.
Infrastrutture a scala interregionale, riduzione del deficit di bilancio di ogni regione, semplificazione della spesa, riorganizzazione degli enti territoriali, salvaguardia e valorizzazione dei beni comuni, nuove politiche sociali, sostegno pubblico alla ricerca ed allo sviluppo per politiche industriali endogene ed innovative, politiche urbane per le grandi metropoli del Sud sono i temi sui quali occorre concentrare l’attenzione e sui quali è opportuno un costante ed ampio confronto tra le istituzioni pubbliche e tra le istituzioni e le parti sociali.
A tal fine, per Legautonomie occorre valorizzare al massimo il ruolo e la funzione del tavolo del partenariato regionale e prevedere per le grandi città del Sud, accanto alle nuove pratiche della democrazia partecipata messa in campo dal Comune di Napoli, l’istituzione di un tavolo permanente di confronto Giunte/Consigli con le parti sociali, per la piena condivisione degli obiettivi posti al centro degli incontri con il governo nazionale e con i singoli ministri.”. Così l’Ufficio di Presidenza della Lega delle Autonomie Locali della Campania

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©