Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Sindaco di Milano analizza gli errori del Governo

Legge di stabilità, Pisapia: "I tagli ai Comuni danneggiano i bisogni dei cittadini"


Legge di stabilità, Pisapia: 'I tagli ai Comuni danneggiano i bisogni dei cittadini'
20/12/2013, 10:00

Giuliano Pisapia è uno di quei sindaci che vuole vederci chiaro sulla legge di stabilità. Così, il primo cittadino di Milano ha chiarito la sua posizione intervenendo alla trasmissione Agorà su RaiTre: "Tagliare l'imposta municipale significa tagliare ciò che è necessario ai sindaci per dare un minimo di aiuto a chi si trova in difficoltà. I sindaci non chiedono soldi per se stessi, ma soldi necessari, non prorogabili dal punto di vista temporale, per dare una risposta al bisogno di casa, una risposta a coloro che non arrivano neppure alla prima settimana del mese. E' una priorità assoluta. Su questa battaglia il governo ha fatto due errori fondamentali: il primo è stato prendere l'impegno che l'eventuale abolizione dell'Imu, che è imposta municipale, avrebbe comunque portato altri fondi ai comuni e questo non è avvenuto; il secondo è decidere la fiscalità 2014 da solo senza concertarla con tutti i sindaci di'Italia".
"Da Milano puo' ripartire l'economia e lo sviluppo, si può combattere e vincere la crisi iniziando dalla Lombardia - ha detto ancora Pisapia. Una delle occasioni di rilancio sarà l'Esposizione universale: un grande evento che riguarderà tutta l'Italia. Oltre a Onu, Unione europea, Fao e altri organismi internazionali, all'Esposizione universale hanno aderito 140 Paesi, che investiranno nell'Expo, ma con la volontà di investire sull'intero sistema-Paese".
Il sindaco di Milano ha poi concluso: "Anche il grande tema di Expo è un'occasione unica. Nutrire il pianeta, energia per la vita significa trovare soluzioni possibili per vincere, o quanto meno limitare il più possibile, la fame nel mondo; significa trovare il modo per salvare il territorio che oggi viene deturpato non solo in Italia, ma nel mondo intero". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©