Politica / Politica

Commenta Stampa

Il governo chiede fiducia sul testo approvato in commissione

Legge di Stabilità, posta la fiducia alla Camera

La scelta è stata criticata da Fi, Sel, Lega e FdI

Legge di Stabilità, posta la fiducia alla Camera
19/12/2013, 17:51

ROMA - Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, ha annunciato all’Assemblea a Montecitorio che il governo ha posto la fiducia alla Camera sulla legge di Stabilità. “La legge di stabilità, che doveva essere una rottura rispetto alla vecchia Finanziaria, rischia di riallinearsi con quella normativa nella parte di essa inserita in Parlamento”, ha detto Franceschini, prima di porre la questione di fiducia sulla manovra, auspicando una riflessione meditata sul lavoro delle commissioni su questo testo. “Non ci sono né marchette né schifezze – ha detto inoltre Franceschini sul testo che verrà votato in Aula –, ma emendamenti legittimamente approvati secondo le norme in vigore dalle commissioni”.

La scelta è stata aspramente criticata da Forza Italia, Sel, Fratelli d’Italia e Lega, che si erano detti disposti a ritirare la maggior parte degli emendamenti da loro presentati. “Con questa volta – ha detto Franceschini –è la quinta volta che il Governo pone la fiducia e sempre sul testo uscito dalla commissione”.

L’Anci, intanto, ha lanciato un appello a Giorgio Napolitano per chiedergli un incontro quanto prima possibile, per “manifestare nel modo più formale ed autorevole il profondo disagio di migliaia di sindaci ed amministratori locali”. Ad annunciarlo è stato il presidente dell’Anci, Piero Fassino, che ha espresso un giudizio negativo sulla legge di Stabilità.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©