Politica / Politica

Commenta Stampa

"Chi la fa a colpi di maggioranza sbaglia" dice Renzi

Legge elettorale, confronto Renzi-Alfano

Alfano rilancia su finanziamento pubblico a partiti

Legge elettorale, confronto Renzi-Alfano
18/12/2013, 20:23

ROMA- Alla presentazione del libro di Bruno Vespa, Matteo Renzi si confronta con Angelino Alfano. Il sindaco di Firenze ha dichiarato: "Sulla legge elettorale, chi la fa a colpi di maggioranza sbaglia. Poi, se non ci sono alternative, si fanno a maggioranza, ma buona cosa sarebbe che legge elettorale fosse la piu' condivisa possibile, dai 5 Stelle alla Lega, passando per FI e Fratelli d'Italia. Credo sia naturale che ci siano quante piu' forze possibile della maggioranza". "Un ottimo auspicio- aggiunge il segretario del Pd-  il fatto che oggi la commissione Affari costituzionali della Camera abbia stabilito il termine del 31 gennaio per il lavoro sulla legge elettorale. Con i regolamenti della Camera possiamo votarla la prima settimana di febbraio".

Alfano ha subito rilanciato la palla sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, la cui andata a regime, ha detto "non deve essere rimandata al 2017". "Se vogliamo dare un segnale agli italiani - ha proseguito - facciamo entrare in vigore da subito la legge, da domattina. E' una delle cose da decidere in gennaio" con il contratto di governo per il 2014.

A proposito dell'Imu, Renzi dichiara: "Ancora non si sa come si chiama e come si paga, ma ho preso impegno con il presidente del Consiglio di non mettere bocca sulla legge di Stabilita', frutto di una lunga discussione, finche' non e' approvata, e lo sto mantenendo".

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©