Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma ogni gruppo propone una sua ricetta

Legge elettorale: iniziano i colloqui nella maggioranza


Legge elettorale: iniziano i colloqui nella maggioranza
13/11/2019, 11:41

ROMA - Oggi è previsto un vertice di maggioranza, per cominciare a discutere della legge elettorale da presentare entro dicembre in Parlamento. Quale legge elettorale è un mistero, dato che ognuno propone una sua ricetta. Si parte dal modello spagnolo a quello tedesco (proporzionale con soglia di sbarramento abbastanza alta, tipo il 5%). Ma si pensa anche ad un proporzionale con un premio per il partito o la coalizione vincente che gli permetta di governare più facilmente. Premio di maggioranza che però deve essere contenuto, per evitare ricorsi alla Corte Costituzionale, che già si è espressa sul "Porcellum" bocciando un premio di maggioranza che portasse automaticamente alla maggioranza. Mentre Renzi, nella sua e-news, dice di essere a favore di un sistema maggioritario, anche se non esclude un proporzionale corretto. Non il sistema spagnolo, però. Dal canto suo LeU, pur essendo per un proporzionale corretto, non vuole una soglia di sbartramento troppo alta che metterebbe in dubbio la sua presenza in Parlamento. 

Insomma, ognuno tira acqua al suo mulino. Da notare che sarebbe la seconda legge elettorale in 3 anni, dopo che la prima legge elettorale della storia Repubblicana è durata quasi 50 anni, la seconda poco più di 10 e la terza quasi 10. Senza contare l'Italicum, che è durato due anni ma non è mai stato applicato. A dimostrazione come più si va avanti, peggio sono le leggi elettorali. E meno tempo durano. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©