Politica / Politica

Commenta Stampa

Bocciato un ordine del giorno in commissione

Legge elettorale: M5S, Pdl e Lega dicono no a modifica


Legge elettorale: M5S, Pdl e Lega dicono no a modifica
12/11/2013, 18:27

ROMA - Ancora una volta un nulla di fatto in Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove si sta discutendo della legge elettorale. Dovevano essere votati alcuni ordini del giorno per stabilire la direzione in cui muoversi per modificare l'attuale legge elettorale, il Porcellum. 
Il primo era quello presentato da Pd, Sel e Scelta Civica, che chiedeva l'approvazione di una legge elettorale a doppio turno. Su 27 voti i favorevoli sono stati 11, mentre Pdl e Lega hanno votato contro e i quattro senatori del Movimento 5 Stelle si sono astenuti (cosa che in Senato equivale al voto contrario).  
A quel punto, per richiesta del capogruppo del Pd Luigi Zanda, i lavori della Commissione sono stati sospesi, prima di votare l'ordine del giorno della Lega - che chiede il ritorno al Mattarellum (cioè parte dei parlamentari eletti col proporzionale e parte col maggioritario) - e quello del Movimento 5 Stelle, che invece chiede il ritorno ad un proporzionale puro, come quello che c'era prima del referendum che introdusse il maggioritario. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©