Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma Renzi afferma che a giugno verrà approvata

Legge elettorale: non c'è accordo sul "Rosatellum"


Legge elettorale: non c'è accordo sul 'Rosatellum'
18/05/2017, 16:28

ROMA - Mentre Matteo Renzi lancia dichiarazioni in cui afferma con sicurezza che il 29 maggio la legge elettorale verrà portata in aula per essere approvata poi nei primi giorni di giugno, resta il dubbio su quale legge elettorale verrà approvata. 

Infatti il Pd punta sul cosidetto Rosatellum (dato che il primo firmatario è il deputato del Pd Rosato): il 50% dei seggi assegnati con il proporzionale con una soglia di sbarramento al 5% e il 50% dei seggi assegnati con il sistema uninominale. Una legge che però non trova l'accordo degli alleati del Pd al governo, nessuno dei quali ha speranze di arrivare al 5%. E su cui difficilmente il Movimento 5 Stelle o la Lega Nord (a cui va bene la legge attuale, che consente loro di restare all'opposizione a gridare contro un governo con una maggioranza debole e troppo frammentata, ndr) offriranno un aiuto con i loro voti. E soprattutto al Senato, non c'è per ora una maggioranza che possa sostenere la legge. Secondo i calcoli degli esperti, ci sarebbero 141 voti a favore della legge in quella Camera; e ne servono 162 per essere sicuri di approvare la legge. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©