Politica / Politica

Commenta Stampa

Organizzato un incontro alla Camera

Legge elettorale, Pdl e Pd trovano intesa

Di Pietro: “Sono riunioni da sottoscala e pericolose”

Legge elettorale, Pdl e Pd trovano intesa
07/02/2012, 18:02

ROMA – Pdl e Pd trovano un punto in comune sulla legge elettorale: l’intesa è stata raggiunta durante un incontro organizzato, appositamente, alla Camera.

Soddisfazione è stata espressa in una nota congiunta, firmata da entrambi i partiti: “La legge elettorale va cambiata per restituire ai cittadini il diritto di scegliere i propri rappresentanti”. L’ obiettivo, come specificano Pd e Pdl nella nota pubblica, è quello di evitare la frantumazione della rappresentanza parlamentare e mantenere un impianto tendenzialmente bipolare. Le delegazioni del Pdl e del Pd hanno, innanzitutto, convenuto sulla necessità di utilizzare quest'ultima parte della legislatura per procedere rapidamente a riforme idonee a dare credibilità e forza al sistema politico e istituzionale. La Lega è per le modifiche, mentre il Pd ne vuole una nuova.

Durante l’incontro sono stati affrontati i temi della riforma istituzionale e della riforma elettorale, ribadendo la necessità di collegare i due aspetti e di operare affinché entrambe le riforme possano ottenere il più ampio consenso parlamentare. Per quanto concerne le riforme istituzionali, si è discusso della possibilità di avviare il superamento del bicameralismo paritario, di ridurre il numero dei parlamentari, di rafforzare la stabilità di governo e il ruolo dell'Esecutivo in coerenza con i principi del sistema parlamentare. Si è convenuto, inoltre, sull'opportunità di procedere rapidamente e concordemente tra Camera e Senato alla riforma dei regolamenti parlamentari favorendo soprattutto la celerità e la trasparenza del procedimento legislativo.

Ma l’incontro tra Pd e Pdl non è stato gradito da Antonio Di Pietro: “Riteniamo pericolosi e oscuri per la democrazia questi incontri da sottoscala fatti non alla luce del sole”, ha commentato annunciando che non parteciperà alle consultazioni promosse dal Pdl sulla riforma elettorale. Una delazione dell'Idv incontrerà invece il Pd.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©