Politica / Politica

Commenta Stampa

Insultati anche la Kyenge e Vendola

Leghista shock su facebook attacca i marocchini: “forni per marocchini di m….”


Leghista shock su facebook attacca i marocchini: “forni per marocchini di m….”
07/11/2013, 21:05

"Questa m.. di marocchino va dissolto". Sono queste le parole che la sezione della Lega Nord di Ostiglia, nel mantovano, ha scritto sul suo profilo facebook, commentando un articolo sul consigliere comunale di Treviso, Said Chaibi, di origini marocchine.
Immediata la reazione del partito Sinistra, ecologia e libertà di Chaibi che ha diffuso una nota, protestando per le parole dei leghisti. Sul profilo facebook, inoltre, ci sono diverse vignette con insulti al ministro Kyenge e Nichi Vendola. "Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza e denunciamo l'accanimento e l'odio razziale nei confronti di Chaibi, il poco più che ventenne consigliere comunale di Sel a Treviso, cui la Lega Nord di Ostiglia si rivolge con 'questo marocchino di m.. va dissolto' dando spazio ai commenti dei propri sostenitori in cui si propone di dargli 'un taglio netto alla gola', di cacciarlo 'a calci nei coglioni', di 'castrarlo vivo quel maiale'", si legge nella nota scritta da Marco Furfaro, della segreteria nazionale di Sel. "E' quanto emerge - prosegue la nota - dal profilo facebook della Lega Nord di Ostiglia. In altri post Vendola viene definito un 'sodomita', la ministra Kyenge una 'stronza' e una 'faccia di m..'. Chiediamo al segretario Maroni di intervenire e dissociarsi da questi commenti. Se prevarrà il silenzio siamo pronti a presentare una denuncia all'autorità' giudiziaria per istigazione all'odio razziale.
Non è più possibile - conclude Furfaro - che un partito della Repubblica Italiana lasci che suoi esponenti e sue articolazioni seminino odio e violenza senza che nessuno intervenga".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©