Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Legittimo impedimento alla Consulta, Girlando ottimista


Legittimo impedimento alla Consulta, Girlando ottimista
10/01/2011, 17:01

Roma, 10 gennaio 2011 - “Domani, la Corte Costituzionale dovrà decidere se restare il baluardo della Costituzione italiana e dovrà allontanare il clima di sospetto che si è venuto a creare attorno all’organo, all’indomani degli strani comportamenti tenuti da alcuni giudici che lo compongono”. Così si esprime Giuliano Girlando, responsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti, in merito all’udienza pubblica alla Consulta sul legittimo impedimento che inizierà domani mattina. “Il nostro Paese ha fortemente bisogno che i suoi organismi principali siano al di fuori da ogni sospetto - continua Girlando - e i giudici della Consulta sanno di appartenere ad uno di questi. Con la loro pronuncia dovranno sgretolare quei dubbi nati nel momento in cui alcuni di essi cenarono col premier e con il ministro della Giustizia Alfano”. In conclusione, l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro sostiene: “Mi auguro che la legge sia bocciata, in quanto ritengo, senza mezzi termini, che sia una ‘porcata allucinante’”.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©

Correlati