Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier è in bilico

Letta: " Io e Napolitano non siamo parafulmini"

"In questi quattro mesi non ho mai pensato di lasciare"

Letta: ' Io e Napolitano non siamo parafulmini'
16/09/2013, 18:50

ROMA-   "In questi quattro mesi non ho mai pensato di lasciare". Ma se le cose dovessero precipitare "ci metterei pochi istanti a trarre le conseguenze". Questo quanto dichiara Enrico Letta, ospite di 'Porta a porta' nella puntata in onda questa sera.

"Noto che da un po' di settimane si è alzato il livello politico dei partiti. Io dico attenzione perché non può essere richiesto solo al premier e al presidente della Repubblica di tenere in piedi il Governo mentre gli altri se le danno di santa ragione", ha detto ancora il presidente del Consiglio.

"Il futuro della legislatura non dipende- ha proseguito il premier- da cosa fara' Berlusconi ma da molti altri aspetti. Il nostro Paese era in bilico a febbraio, era in bilico a marzo e aprile, e le condizioni che hanno portato a quella situazione di difficolta' non sono venute meno di colpo, ma, anzi, hanno visto un ulteriore aggravarsi dell'instabilita' politica. Quando dico non governo a tutti i costi vuol dire non possiamo essere io e il Presidente della Repubblica i parafulmini che tengono in piedi tutto il sistema".

"Non possiamo essere io e il presidente della Repubblica gli unici parafulmini- dichiara con veemenza Letta-  Occorre da parte di tutti una partecipazione alla responsabilità" a proposito delle fibrillazioni della maggioranza."Oggi gli italiani avrebbero dovuto pagare la prima rata dell'Imu, oggi gli italiani non la pagano", ha ricordato il presidente del Consiglio Enrico Letta durante la registrazione della puntata di 'Porta a porta'. "Non c'è stato un cedimento - ha aggiunto - ma un buon compromesso".

 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©