Politica / Politica

Commenta Stampa

Accolte le proteste degli insegnanti

Letta blocca i prelievi dagli stipendi degli insegnanti


Letta blocca i prelievi dagli stipendi degli insegnanti
08/01/2014, 11:01

ROMA - Contrordine del Presidente del Consiglio Enrico Letta: non ci sarà alcun prelievo sugli stipendi degli insegnanti. L'ha annunciato il premier con un messaggio su Twitter: "Gli insegnanti non dovranno restituire 150 euro percepiti nel 2013 a seguito della contorta vicenda sugli scatti derivanti da norme assunte tra il 2010 e il 2013". 
Infatti nel 2010 il governo Berlusconi bloccò gli scatti di anzianità di tutti i dipendenti pubblici, fino al 2014; decisione poi confermata dal governo Monti. Ma una serie di accordi permise agli insegnanti di ricevere, sia pure in ritardo, gli scatti maturati nel 2010, poi nel 2011, ed infine nel 2012. 
Così dal primo gennaio 2013 gli insegnanti hanno avuto stipendi che comprendevano anche questi scatti di anzianità. Una decisione che il governo Letta, a settembre 2013, ha bloccato con una circolare, nella quale si specificava che i soldi incassati indebitamente, sarebbero stati recuperati, a partire da gennaio 2014 con rate da 150 euro al mese direttamente dagli stipendi. Adesso non ci sarà alcuna detrazione sugli stipendi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©