Politica / Politica

Commenta Stampa

"Obiettivo è una P.A. più efficiente, più snella"

Letta: con decreto P.A, via lotta al precariato

Approvato ieri in Consiglio dei Ministri

Letta: con decreto P.A, via lotta al precariato
27/08/2013, 10:57

ROMA -  Dopo circa due  ore di Consiglio dei Ministri , ieri, è stato approvato un decreto legge e un disegno di legge sui precari e i vincitori di concorso della Pubblica Amministrazione. "Efficienza della P.A.: ci portiamo dietro il problema dei fondi europei mal sfruttati. Nel dl una parte significativa razionalizza attorno al ministro per la Coesione territoriale una struttura che sia in grado di funzionare: puntiamo a usare tutte le risorse dei fondi strutturali europei 2014-2020. Faremo 120 assunzioni qualificate di alto livello: persone di esperienza europea". Ha detto il premier Enrico Letta.  "Abbiamo deciso di tipizzare e ridurre le forme di lavoro flessibile, mettendo barriere che impediscano scorciatoie che in passato hanno consentito assunzioni nella P.A. senza concorso. I precari saranno inseriti previa procedura altamente selettiva - ha detto  - e nella conversione del decreto legge contiamo di portare a termine il censimento di tutto il precariato della P.A". "C'è un ulteriore taglio del 20% di tutte le auto blu; c'è un investimento sul personale - almeno mille in più dei Vigili del fuoco;  c'è la concentrazione e il rafforzamento della lotta alla corruzione con l'accentramento nella Civit di funzioni" ad hoc, ha aggiunto il presidente del Consiglio. "Obiettivo è una P.A. più efficiente, più snella, più attenta al territorio e all'ambiente", ha concluso Letta lasciando la conferenza stampa per una riunione con i ministri di Esetri e Difesa sulla crisi siriana.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©