Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier al Council of Foreign Relations di New York

Letta: ora mettere la crescita al centro in Ue

Dopo elezioni tedesche non ci sono più alibi

Letta: ora mettere la crescita al centro in Ue
24/09/2013, 15:43

NEW YORK – Il premier  Enrico Letta, da New York, risponde  alle domande sulla politica estera italiana e sulla posizione del nostro Paese nei confronti della questione del Medio Oriente.  ''L'Unione europea ha bisogno di aggiornare la sua governance e di agire rapidamente. Non ci possono volere trenta summit, quattro anni, per prendere una decisione'', ha spiegato Letta parlando al Council of Foreign Relations. ''Dopo le elezioni tedesche non ci sono più alibi: dobbiamo mettere la crescita al centro in Ue'', ha aggiunto. “Sto cercando di fare del mio meglio,  ma gestire una grande coalizione non e' facile. Sono convinto che la stabilità  prevarrà ''. ''Sono ottimista per il futuro della crescita in Italia, perchè le misure prese negli ultimi anni avranno conseguenze positive''.
La legge di stabilità che stiamo per presentare contiene un programma di bilancio molto importante, che prevede anche un consistente taglio delle tasse sul lavoro, che per l'Italia e' un punto cruciale, ha detto Letta.  Anche il sistema della  giustizia va riformato, ha affermato il premier, ma non certo per i problemi di Berlusconi.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©